Organizziamo il coraggio

“Perchè c’è tempo, c’è tempo, c’è tempo, per questo mare infinito di gente” dice in una canzone Ivano Fossati. Un testo stupendo. E dice pure che “c’è un tempo bellissimo, tutto sudato, una stagione ribelle, l’istante in cui scocca l’unica freccia che arriva alla volta celeste e trafigge le stelle”.

Una canzone d’amore. Il tempo e l’amore. Il tempo che qui ad Orta non abbiamo più, per questo mare infinito di gente, e l’amore, che poi, al di là della maestosità della parola, può essere inteso semplicemente come la voglia, il desiderio, l’inclinazione a fare qualcosa non solo per te, ma per tutti, non per l’individuo ma per il collettivo, per la collettività.
Per Orta di Atella.

E noi, che Collettivo lo siamo per definizione, crediamo che proprio questo tempo malandato, incerto, in cui è impossibile perfino stringersi la mano, sia il tempo nel quale finalmente costruire “quel tempo bellissimo, tutto sudato, quella stagione ribelle” che dovrà incaricarsi di scrivere pagine e parole nuove per una città umiliata e offesa. 
Ed ancora una volta commissariata.

Continua a leggere Organizziamo il coraggio

Il tempo di rialzarsi

Difficile non essere retorici pensando all’anno che abbiamo davanti. Questo agognato 2021 che dovrebbe mettere in cantina questo enorme scatolone, il 2020, che porta dentro di sé tutte le sensazioni che l’uomo conosce.

Eppure questo è sempre un momento in cui si tira una riga. Ci si ferma e si riparte. Si pensa, inevitabilmente, a quello che è stato e si immagina, altrettanto inevitabilmente, quello che dovrà essere. Il passato dentro cui teniamo un piede ed il futuro del nostro sguardo.

Continua a leggere Il tempo di rialzarsi

Dalla Zona Rossa di Orta di Atella ai Consiglieri Regionali eletti nella Circoscrizione di Caserta

Egregi Consiglieri

Egregio Presidente del Consiglio Regionale

Come sicuramente saprete con Ordinanza Regionale il Presidente Vincenzo De Luca ha istituito la “Zona Rossa” su tutto il territorio comunale di Orta di Atella. Non mettiamo in dubbio che sono sorte evidenze scientifiche che hanno portato a questa grave e drastica decisione ma amaramente ci tocca riscontrare che oltre a “chiudere” nessuna iniziativa ad oggi si è messa in atto per prendersi cura della Città.

Orta di Atella accoglie 28.000 abitanti su una superficie di 10,83 Kmq, la maggior parte concentrata in mega agglomerati frutto di uno sviluppo urbanistico disordinato, una città che ha subito a Novembre 2019 un ennesimo scioglimento per infiltrazioni camorristiche, attualmente retta da una Commissione Straordinaria e con già, nella normalità, un sistema di assistenza al collasso. Con poche unità di Polizia Municipale, personale comunale ridotto all’osso il cui numero dei componenti è lontano anni luce da quello che servirebbe secondo le esigenze della pianta organica.

Continua a leggere Dalla Zona Rossa di Orta di Atella ai Consiglieri Regionali eletti nella Circoscrizione di Caserta

Con l’incandidabilità cala il sipario sull’amministrazione Villano

Non saremmo sinceri se affermassimo che la sentenza di incandidabilità che ha colpito l’ex Sindaco Andrea Villano ci lasci indifferenti, di sicuro non ci sorprende e nulla aggiunge al giudizio politico che abbiamo dato della sua figura e della sua amministrazione.

Nessun stupore: quello dell’Amministrazione Villano, sciolta nel novembre 2019 per infiltrazioni camorristiche, era un destino ineluttabile a cui era oggettivamente impossibile sottrarsi.

Continua a leggere Con l’incandidabilità cala il sipario sull’amministrazione Villano

Un passo in avanti

Abbiamo letto quest’articolo di Alessandra Tommasino sulla “vicenda De Michele” che fa il punto della situazione soprattutto per quanto riguarda la sua ricaduta su Orta di Atella.

Un articolo che pone quesiti legittimi a cui sembra che la magistratura stia già cercando di rispondere ma oltre a consigliarlo volevamo contribuire alla discussione con altri spunti.

C’è un ombra di ambiguità nella posizione che ha tenuto l’ex Maggioranza Amministrativa che noi riteniamo vada necessariamente chiarita, un’ambiguità che va oltre il sostegno ricevuto dalla Lista Coraggio come bene evidenziato dal Partito Democratico e dall’Associazione #ADO.

Continua a leggere Un passo in avanti

Lettera accorata e aperta alle Commissarie

Rivolgiamo questa lettera alle Commissarie che saranno pure prefettizie, ma pure un poco del popolo

Occorre restare a casa.
Come segno di responsabilità pubblica. Come atto di civiltà.
Non ci sono alternative a questo stato delle cose. Lo impone l’emergenza del momento, che ci chiede tutti di fermare la contagiosità del virus, di ridurre al minimo la possibilità di fornirgli nuovi ospiti.
Ma è proprio nella mancanza di alternativa che si evince tutta la tragicità di questo momento storico, nel fatto che nel mentre si chiede a chiunque di fare la propria parte in nome della salvaguardia della salute pubblica, ognuno di noi ha accettato di mettere in deroga l’esercizio ordinario di altri diritti fondamentali.

Continua a leggere Lettera accorata e aperta alle Commissarie

Il numero di Marzo 2020

Foglio Informativo del Collettivo Politico – Culturale “Città Visibile”

Anno Tre Numero Zero
MAI PIÙ COMMISSARIATI
Mese di Pubblicazione: Marzo 2020

COMUNICATO
Questa Domenica era prevista la distribuzione del numero di Marzo del nostro giornalino.
La modalità doveva essere quella di sempre, fuori le chiese e i bar e nelle strade a contatto con i cittadini per parlare dei problemi della nostra Orta di Atella e avere l’occasione per raccontare l’idea di Città che abbiamo in mente.
Questo numero è stato pensato quando gli eventi circa il Coronavirus non erano precipitati e ancora doveva assumere i contorni che ha poi assunto negli ultimi dieci giorni.
Nonostante la realizzazione e la produzione di questo giornale ci costi (in molti sensi) abbiamo deciso di annullare la distribuzione “mano a mano” non solo per essere quanto più ossequiosi alle misure emanate per contrastare la diffusione del virus ma soprattutto come forma di rispetto nei confronti dei nostri concittadini che nel clima attuale possono sentirsi a disagio nel vederselo consegnare. Tuttavia riteniamo che non sia giusto fermare il dibattito politico attorno al futuro del nostro paese e quindi anche se non ci sarà la distribuzione cartacea il giornale sarà disponibile on-line da domenica per essere letto e scaricato in PDF. Rimandiamo di qualche settimana, tanto le nostre idee non scadono. Presto ci riprenderemo le strade, gli abbracci e la voglia di stare insieme per ora #resistiamo restando umani.

Il Collettivo

Basta Guerra!

Il 2020 è cominciato nel peggiore dei modi, con l’attacco americano sul territori o iracheno che ha portato alla morte, tra gli altri, del generale iraniano Qassam Soleimani.

Questo eccidio ha il significato di una dichiarazione di guerra che determina un’ulteriore escalation del conflitto globale cui assistiamo, inermi, da ormai troppi anni. L’ennesimo atto sconsiderato dell’amministrazione Trump, in difficoltà sul fronte interno, avvia la campagna elettorale gettando con agghiacciante cinismo dentro un’ulteriore spirale di violenza intere popolazioni già stremate da anni di guerra.

Continua a leggere Basta Guerra!

Soccombenza con domanda

La Conad aprirà…forse.
Il TAR accoglie la richiesta della società ricorrente e annulla il diniego dell’Ex Responsabile dell’Area Tecnica Adele Ferrante quindi “ne discende che il suddetto Comune, quale effetto conformativo della presente sentenza, dovrà riesaminare l’istanza della P.DF Supermercati s.r.l., assunta al protocollo comunale n. 17534 del 27 agosto 2018 (pratica n. 22/2018 Reg. PdC)”.

Continua a leggere Soccombenza con domanda

La questione morale imposta

Mettiamo un attimo da parte i risvolti giudiziari (se ce ne saranno), mettiamo da parte il Commissariamento, il ricorso e la discussione sul chi ha torto e chi ha ragione.

Il provvedimento di scioglimento del Comune di Orta di Atella redatto dal Prefetto di Caserta e avallato dal Ministero degli Interni restituisce anche un indicazione che dovrebbe essere da monito a tutta la classe politica di Orta di Atella?

Continua a leggere La questione morale imposta